venerdì 3 aprile 2009

Ole'



Ecco altri due disegni, uno ispirato al celebre film "Trecento" e un altro raffigurante un nuovo personaggio che voglio proporre: Superpinocchiolino.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, seguo il tuo blog da molto tempo, enon mi sono mai permesso di scrivere nulla, poiché a volte il silenzio é meglio diei soliti banali complimenti, che , con tutto il rispetto per i tuoi visitatori, trovo alquanto scontati e poco costruttivi. So di poter sembrare antipatico, ma é una grande e dura verità quella che non con le vittorie, ma con le sconfitte, si impara qualcosa e si migliora; guarda gli antichi romani! Solo imparando dalle sconfitte infertigli dai loro nemici, apprendendo il modo di combattere del nemico, sono riusciti a vincere e a conquistare il vecchio mondo.

Dunque, mi permetto di farti qualche appunto, benefico e costruttivo, fermo restante che ti considero un ottimo disegnatore; dunque...

i primi post, quelli agli albori del blog, con le tavole ispirate ai racconti di Lovecraft erano splendide, anche se un po' monotone dal punto di vista narrativo, e permettimi di dirlo, povere di contenuti; ma molto evocative.
I tarocchi sono belli, almeno quelli che hai postato da esempio, la colorazione al computer é notevole, ma , naturalmente, non molto interessante al punto di vista prettamente espressivo...credo che tu mi capisca ;)
Le tavole piu' recenti realizzate ad acquarello monocromo denotano una carenza nei colori, forse un'insicurezza tua, credo; dimmi tu.
Il disegno del futro, a colori é, lasciamelo dire, un po' infantile e banale, sembra un po' un certo Bilal o Moebius degli albori; pero' vivace, in netto contrasto con il tuo solito stile cupo.
Per quanto riguarda le due pagine del Manga Umano, la cui idea non é del tutto malvagia, hai preso una piega pazienzesca, troppo!!!
Ricorda Michele, sarà difficile eguagliare Pazienza, ed è un bene; tu hai certamente una buona mano, ma lui era un genio assoluto, per cui imitandone lo stile rischi di risultare un po' presuntuoso se non addirittura patetico, e quello del fumetto è un mondo spietato, ricordalo; i lettori sono esigenti e spesso se ne intendono piu' del disegnatore stesso! Ne so qialcosa anch'io, fidati...
Ho notato questo repentino cambiamento nel tuo stile; i disegni si dividono come in due tipologie, una molto cupa e nera, l'altra assai eclettica e colorata, piu' vivace, ma priva di coerenza e profondità narrativa specialmente nelle due tavole della storia "Solitudine", ambientata a parigi, che trovo la peggiore tua; scusa ma te l'ho detto che voglio esser sincero; la trovo autoreferenziale e melodrammatica; la frase "...la solitudine aiuta un Vero artista a capire..." suona davvero male, non sei tu a doverti autodefinire Artista, caro Michele, ma gli altri, e magari quando cio' accadrà tu sarai già andato.
E poi mica sei costretto ad esser solo, no? Coraggio! La vita è bella, piena di donne, uomini, se preferisci ;)

In ultima analisi, la critica vera che sento di farti è quella riguardante i contenuti della tua opera; essenzialmente gli manca il confronto con la realtà; dovresti, secondo me mischiarti con l'elemento umano e l'elemento sociale, senza paura di essere giudicato o deriso.
Dal tuo lavoro, per concludere mi sembra di capire che sei una persona sensibile, molto introversa, visto lo stile uo' autistico della china (senza offesa),forse anche romantico; ma tutto sommato un po' ingenuo, fuori dalla modernità,; come relegato, per scelta o per necessità in un tuo mondo di mistero e fantasia, fors'anche di amore che al pubblico puo' non interessare affatto.
Dunque su la testa caro Michele; le capacità le hai tutte; ma credo tu debba rinunciare a determinati sogni dal sapore un po' adolescienziale, bambinesco.
Spero di esserti stato d'aiuto con queste mie critiche; ricorda che se non ti reputavo degno, non ti avrei scritto mai.

complimenti

E.Ludovici

cecco ha detto...

mmm....la prima vignetta...

tuo cecco

Michele ha detto...

Capperi!
Che commenti! Uno lunghissimo l'altro minimale!
Egregio sig. Ludovici, lei ha centrato tutto il possibile, eccetto una cosa; scrivere "finalmente" sul mio blog.
Io almeno disegno, magari saro' un po' ingenuo, come dice lei "bambinesco", ma pero', pero',per....
MAMMAAAAAA!!!! COCCOLAMI!
Cecco, la prima vignatta...mmm...?!

Tiziano ha detto...

La prima vignetta è in assoluto la migliore recensione di "300" che abbia mai visto...

ciao michelì

cecco ha detto...

mmmm...appetitosa...

Michele ha detto...

grazie Tiziano!
Cecco, ti piace eh? Beh, guardati i trecento, ci sono dei petti villosi molto villici; per chi ama i muscoloni e il maschi veri, non come me.

cecco ha detto...

visto...ma che l'hanno ritoccati col computer..?
alla fine m'addormentai pure..

qualcuno caruccio
ma troppo computerizzati
preferisco un certo realismo!
..
mio dear michelangiolo