mercoledì 19 dicembre 2007

I miei disegni preferiti


Ecco altre due pagine del fumetto ispirato ad un racconto di Lovecraft. La storia originale parla, in soldoni, di un uomo che si trova solo in una città popolata da strani individui, schivi e deformi; mano a mano che la vicenda si evolve si scopre che gli abitanti di questo paese sono la progenie di un Dio acquatico e presto torneranno nell'oceano, dove risiede la sua dimora...ma nel frattempo terrorizzano il protagonista in modo quasi sadico. Il finale è stupendo e non lo rovino a chi non ha ancora letto il racconto.

4 commenti:

Luc ha detto...

beh, la prima vignetta della prima tavola è a dir poco meravigliosa. c'è un'atmosfera ed una luce sublime ed inquietante.
arrivo qui via gipi-blog, e devo dire che il "talentscaut" ci aveva arci-ragione. sei veramente bravo. complimenti. e spero presto di veder qualcosa di tuo pubblicato.

Valerio ha detto...

cazzo penco ma sei bravissimo.

Lorenzo ha detto...

Rimango anch'io colpito dall'uso delle matite, dalla luce,dal taglio della scena e dalla cura dei particolari
Appena pubblichi ti prenoto un volume!

Michele ha detto...

grazie dei complimenti; la tecnica non sono matite, ma pennello e china nera :)